Ahimsa o non violenza – il primo di 10 principi morali dello Yoga

Nella pratica dello Yoga è importante comprendere che la vita che scorre nelle nostre vene è la stessa che fluisce nelle vene di ogni creatura. Siamo tutti espressioni di Dio.  Se faccio del male a te, in realtà faccio del male a me stesso. Lo scopo dello Yoga è comprendere l’unità di tutta la vita. Se sono disposto a danneggiare la vita che è in me espressa in un altro essere umano, sto affermando un errore che è diametralmente opposto alla comprensione che cerco di raggiungere. Se desidero veramente comprendere l’unità di tutte le cose, devo vivere in modo tale di affermare costantemente quell’unità: con la mia gentilezza verso ogni essere vivente, con la compassione, con l’amore universale.

Tratto dal libro RAJA YOGA di swami KRIYANANDA